Home > Section Overview > Sintomi Negativi
 
 

Appiattimento emotivo / Le persone che soffrono di schizofrenia sembrano spesso essere emotivamente piatte e non rispondere agli eventi che accadono attorno a loro. Non sono in grado di mostrare le emozioni cambiando l'espressione del viso, il tono della voce o con i gesti. Queste persone possono non avere nessuna reazione ad eventi tristi o felici oppure possono reagire in maniera non appropriata. In alcuni tipi di schizofrenia, specialmente nel tipo ebefrenico e disorganizzato (vedi sotto), le reazioni inappropriate e le emozioni incongrue sono fra i sintomi principali. La persona può sembrare senza obiettivi, indecisa, invasiva e spesso impulsiva. Spesso l'intera personalità della persona con schizofrenia sembra cambiare.

Perdita di slancio vitale / La schizofrenia può ridurre le motivazioni della persona perciò si ha una diminuzione della capacità lavorativa e della partecipazione alle attività ricreative. Queste persone sembrano essere disinteressate alle attività quotidiane come ad esempio lavare e cucinare, o nei casi estremi, non curano più l'igiene personale e l'alimentazione. L'indecisione, il negativismo e la passività possono essere mescolati ad impulsività improvvisa. Nei casi estremi la persona può diventare agitata, stuporosa o ritirata senza motivo apparente.

Ritiro sociale / Gli schizofrenici hanno difficoltà a fare e mantenere delle amicizie o conoscenze; possono avere poche relazioni intime. I rapporti con gli altri possono essere brevi e superficiali. Nei casi estremi la persona può evitare in maniera attiva tutti i rapporti sociali.

Povertà del pensiero / Alcuni schizofrenici hanno una notevole diminuzione della qualità e quantità del pensiero. Di rado parlano spontaneamente e rispondono alle domande in maniera breve e senza fornire dettagli. Nei casi estremi il discorso dello schizofrenico è limitato a frasi brevi come "si", "no" e "non so". Altre volte gli schizofrenici parlano liberamente, ma il loro discorso, anche se comprensibile, non ha nessun contenuto. Possono rispondere alle domande girandoci intorno senza mai giungere al punto. Il discorso può presentare lassità dei nessi associativi, blocchi e deragliamento del pensiero.
     I sintomi negativi della schizofrenia sono spesso interpretati dagli altri come un segno di pigrizia o come un comportamento rivolto ad infastidire gli altri, piuttosto che come una parte della malattia. Alcune di queste false credenze alimentano ampiamente l'immagine negativa e la stigmatizzazione associata alla schizofrenia.
     Il clinico, nell'assessment della sintomatologia negativa non accompagnata da quella positiva, dovrebbe valutare il cambiamento del comportamento. Sebbene spesso la sintomatologia negativa, in assenza di quella positiva, venga trascurata, le persone che presentano solo sintomi negativi hanno ugualmente bisogno di aiuto.
     Nelle culture in cui le interazioni sociali sono frequenti ed intense (ad es. numerose culture occidentali), la presenza di sintomi negativi può essere particolarmente stigmatizzante. Quindi è estremamente importante, nella valutazione della sintomatologia negativa e del suo impatto, considerare la cultura di appartenenza. Diversamente dai sintomi positivi, i sintomi negativi sono deficit del funzionamento più subdoli che spesso non sono riconosciuti come sintomi della malattia. Alcune volte i familiari o le altre persone interpretano erroneamente i sintomi negativi della schizofrenia come segni di "lazzaronismo". Per esempio, se la persona non è interessata al suo aspetto, si potrebbe pensare che il soggetto sia troppo pigro per preoccuparsene o che lo faccia solo per infastidire la famiglia.
     I sintomi negativi possono anche essere il risultato della depressione (che può essere presente contemporaneamente alla schizofrenia), o di un ambiente poco stimolante (lunga degenza ospedaliera), o può essere dovuta agli effetti di farmaci antipsicotici. E' spesso difficile dire se i sintomi negativi fanno parte della schizofrenia in sé o se siano il risultato di altri problemi.
     La capacità della persona di lavorare, interagire con gli altri e di prendersi cura di se stessa durante il periodo della remissione dipende in gran parte dalla gravità dei sintomi negativi residui.
     La maggior parte delle persone affette da schizofrenia hanno solo pochi sintomi positivi e negativi in un dato momento. Normalmente, il tipo e la gravità dei sintomi varia considerevolmente da persona a persona durante il corso della malattia. Alcune persone non hanno mai allucinazioni; altre non hanno mai deliri; alcune non hanno sintomi negativi mentre altre ne soffrono costantemente.
     I sintomi negativi sono associati con pensieri stigmatizzanti di fragilità psicologica, di mancanza di volontà o di incapacità di condurre una vita attiva e partecipata e di prendersi cura di se stessi. L'effetto dei sintomi negativi può essere percepito come una scelta volontaria di uno stile di vita caratterizzato da ritiro sociale e dalla mancanza di responsabilità verso gli altri.
     I sintomi negativi sono spesso associati con l'immagine stigmatizzante della pigrizia.
     La capacità delle persone di lavorare, di interagire con gli altri, di prendersi cura di se stessi durante i periodi di remissione dipende ampiamente dalla gravità della sintomatologia negativa residua.
_______________________
Return to the top of the article